Arte e Fede

Itinerari del museo diffuso nella Diocesi di Acireale.

Scarica dall'App Store Scarica dal Play Store

Il Progetto

L'applicazione, ancora in continua evoluzione, propone una serie di percorsi sulla via pulchritudis alla scoperta dei segni dell'arte sacra custoditi negli edifici storici del territorio diocesano.

Punto di partenza è la cattedrale dedicata a Maria SS. Annunziata, sintesi della storia religiosa della città di Acireale e della sua giovane Diocesi. La centralità dell'edificio, all'interno dello spazio barocco di piazza Duomo, consente di avviare un percorso che incrocia le altre due basiliche minori pontificie, Santi Pietro e Paolo e San Sebastiano, in un breve tratto di poche centinaia di metri. Il visitatore avrà modo di immergersi nell'architettura barocca ma anche in sperimentazioni artistiche caratteristiche del centro ionico-etneo, in cui l'unità delle arti è indirizzata alla ricerca della teatralità degli spazi e delle decorazioni. La meraviglia suscitata dalle raffinate decorazioni pittoriche, contraddistinte dalla grazia settecentesca, si unisce ai significati dei diversi manufatti artistici che questa applicazione tenta di evidenziare.

Le tre basiliche non sono che l'inizio di un viaggio alla scoperta delle numerose chiese e cappelle che la città svela ai visitatori tra i principali assi viari e i numerosi vicoli, innestati indissolubilmente con il paesaggio della Timpa e della mole dell'Etna.

Sono questi gli elementi che accomunano le altre città sorelle del territorio dell'antica terra di Aci, in cui la fede dei padri si è espressa con la costruzione di edifici religiosi come segno di invocazione e ringraziamento.



Questa applicazione fa parte del Progetto per la custodia, la tutela e la valorizzazione di edifici di culto della Diocesi di Acireale, anno 2015, il cui obiettivo è quello di rendere espliciti i significati catechetici dell'arte sacra.